IL DELTA E’ PIU’ CINICO E NON PERDONA: 0-2 A CARLINO

CJARLINS MUZANE-DELTA PORTO TOLLE 0-2

RETI: 28’pt Scarparo, 14’st Nappello

CJARLINS MUZANE: Barlocco, Bran, Ndoj (10’st Forestan), Tobanelli, Dall’Ara, Poletto (24’st Spetic), Agnoletti (10’st Brigati), Pignat, Banse (29’st Cucchiaro), Varano (17’st Venitucci), Rocco. All. Pradolini.

DELTA PORTO TOLLE: Agosti, Spader, Rubbi, Nappo, Moretti, Scarparo, Busetto (52’st Pierfederici), Stefani (26’st Djuric), Proch (6’st Brigati), Nappello (45’st Spoto), Okoli (42’st Forte). All. Gherardi

ARBITRO: Paolo Grieco di Ascoli Piceno. Assistenti: Justin Dervishi e Nicolò Raschiatore di San Benedetto del Tronto

NOTE: Ammoniti Scarparo, Bran, Okoli, Busetto, Tobanelli. Al 4’st espulso Scarparo per doppia ammonizione. Al 31’st espulso Bran per doppia ammonizione. Recuper 0’ e 8’.

 

CARLINO – Il Delta ottiene ciò che cercava dalla trasferta di Carlino: i tre punti. I polesiani, alla disperata ricerca di una vittoria per guadagnare almeno il fattore campo nei playout, non riescono però a superare l’Ambrosiana (anch’essa vittoriosa), rimanendo ancorati al quartultimo posto a 90 minuti dal termine del campionato.

Per l’ultima davanti al proprio pubblico mister Pradolini rimane fedele al 4-3-3 che bene ha fatto a Belluno, inserendo Agnoletti al posto di Forestan. La partita è vibrante fin dai primo colpi. Dopo dieci minuti Busetto calcia forte e angolato, ma Barlocco è prodigioso nel deviare in angolo la conclusione del veneto. Al 23’ Bran si beve la difesa avversaria e serve al centro un pallone che Banse deve solo appoggiare in rete. L’esterno friulano, però, arriva sulla sfera troppo morbido e appoggia verso Agosti che si ritrova il pallone tra le mani. Al 28’ il Delta mette la freccia grazie a Scarparo che raccoglie una conclusione di Busetto respinta da Dall’Ara e da due passi gonfia la rete friulana. Scarparo è protagonista anche in fase difensiva, quando sradica il pallone dai piedi di Bran anticipando di un istante la conclusione dell’esterno rumeno. Bran allora ci prova dal limite al 35’ ma la mira è imprecisa. Al 41’ è un altro anticipo a salvare i bianco blu dalla capitolazione: Nappo è provvidenziale a deviare il cross di Agnoletti destinato a Pignat.

Al 4’ del secondo tempo il Delta perde il suo uomo migliore: Scarparo, già ammonito, interviene in ritardo su Varano e viene spedito anzitempo negli spogliatoi dal direttore di gara. Pradolini inserisce Brigati e Forestan per spingere sull’acceleratore. Sugli sviluppi di un corner Banse, spalle alla porta, prova a sorprendere tutti con un colpo di tacco che si infrange sul muro bianco blu. Alla prima sbandata il Cjarlins viene colpito in ripartenza con un destro di Nappello sotto l’incrocio dal limite dell’area. Al 19’ un destro rabbioso di Rocco finisce alto sopra la traversa. Agosti in uscita anticipa Forestan e il Cjarlins aumenta il peso offensivo inserendo Spetic, all’ultimo valzer davanti al suo pubblico. Il Delta difende con tutti gli effettivi col coltello tra i denti. Alla mezzora viene ristabilita la parità numerica. Bran viene ammonito per simulazione e, quindi, espulso per doppio giallo. Pignat potrebbe riaprire i giochi sul cross di Venitucci con una zuccata del centrocampista che non trova lo specchio della porta. Rocco è l’ultimo ad arrendersi con una staffilata alta sopra la traversa prima del novantesimo.